Studiare a Parma costa (ancora) meno

Sono tante le novità introdotte dal nuovo sistema di tassazione, che sarà applicato a partire dall’anno accademico 2016-2017.

  • Tasse proporzionali al reddito

    Il numero delle fasce contributive viene portato da 6 a 24, in modo da realizzare una progressività di contribuzione in rapporto al reddito e al patrimonio della famiglia;

  • Zero tasse per i redditi più bassi

    L’importo delle tasse per le fasce contributive a basso reddito si azzera: lo studente che ha un ISEE da 0 a 23.000 euro e un ISPE fino a 50.000 euro non pagherà nulla all’Ateneo, a condizione che rispetti i requisiti di idoneità previsti da ERGO. Le tasse per coloro che appartengono a fasce contributive a più alto reddito sono incrementate in modo comunque contenuto;

  • Borsa di studio per tutti gli aventi diritto

    L’Ateneo di Parma garantirà a tutti gli studenti idonei inseriti nella graduatoria ERGO il pagamento della borsa di studio;

  • Ancora più benefici per i più meritevoli

    Gli studenti che hanno conseguito un merito elevato negli studi, prima e dopo l’ingresso all’Università, avranno ulteriori benefici indipendentemente dal reddito.

  • Prima rata uguale per tutti

    L’importo della prima rata delle tasse (da versare al momento dell’immatricolazione o dell’iscrizione) sarà uguale per tutti i corsi di laurea mentre la seconda rata sarà variabile in base al corso e alla fascia contributiva dichiarata dallo studente.

  • Anche le tasse si pagano a rate.

    Il pagamento potrà essere rateizzato in 3 rate.

  • Altri benefici per primo anno fuori corso, studenti lavoratori e famigliari iscritti

    Gli iscritti al primo anno fuori corso che si laureano entro luglio, gli studenti lavoratori e coloro che hanno un altro famigliare iscritto all’Ateneo di Parma avranno ulteriori agevolazioni.

  • Cumulabilità dei benefici

    Tutti i benefici del diritto allo studio erogati dall’Università sono cumulabili sino a concorrenza dell’importo dovuto.

  • Commissione casi speciali

    Una Commissione “casi speciali” valuterà, caso per caso, situazioni caratterizzate da eccezionalità e peculiarità.

  • Tutto più semplice con la student card

    La Student Card – La carta multiservizi dell’Ateneo faciliterà, velocizzando le procedure, l’accredito degli eventuali rimborsi che lo studente potrà richiedere.

  • Contributi al servizio degli studenti

    Eventuali maggiori entrate da tasse e contributi saranno destinate al sostegno al diritto allo studio e per servizi agli studenti.

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio Contributi, Diritto allo Studio e Benessere Studentesco, Piazzale S. Francesco, 3 – 43121 Parma, martedì e giovedì dalle ore 9 alle ore 13, oppure per email scrivendo a sertasse@unipr.it