Laurea magistrale

Architettura

Perché a Parma

Il corso, il solo in Emilia-Romagna a prevedere un percorso biennale successivo alla laurea triennale in Scienze dell’Architettura (classe L17), è conforme alla Direttiva 85/384/CEE, concernente il riconoscimento della laurea in Architettura nell’Unione Europea. Il corso presenta un forte taglio progettuale incentrato nelle discipline della composizione architettonica, del restauro, dell’urbanistica nonché della tecnologia dell’architettura e delle costruzioni.

Ogni anno si iscrivono più di cento studenti, dei quali circa il 40% provenienti da altre regioni italiane e il 10% dall’estero. Per sottolineare la vocazione all’internazionalità degli studi in Architettura, il corso ti offre numerosi insegnamenti in lingua inglese e molteplici accordi di cooperazione didattica e scientifica con università straniere.

Il successo del percorso formativo è testimoniato da alte percentuali di occupazione, sempre intorno al 70% per i neolaureati, e vicinissime al 100% a cinque anni dalla laurea.

Cosa imparerai

Primo anno

58 CFU

  • Laboratorio di progettazione architettonica (IV) 12
    • Composizione architettonica (IV) 8
    • Architettura e paesaggio 4
  • Laboratorio di rappresentazione esecutiva 12
    • Disegno digitale dell’architettura 8
    • Grafica per il progetto 4
  • Laboratorio di conservazione e restauro 12
    • Restauro e consolidamento dell’architettura 8
    • Litologia e geologia per l’architettura 4
  • Laboratorio di urbanistica 12
    • Progettazione urbanistica 4
    • Tecnica urbanistica 4
    • Progettazione degli spazi aperti ed ecologia della città 4
  • Laboratorio di costruzione 10
    • Progetto delle strutture (I) 4
    • Progetto delle strutture (II) 4
  • Idoneità di lingua straniera B2 2

Secondo anno

60 CFU

  • Ricerca storica per l’architettura 8
    • Tecniche di ricerca storica per l’architettura 4
    • Storiografia dell’architettura 4
  • Tecnologie innovative e sostenibili per l’architettura 8
    • Progettazione ambientale sostenibile 4
    • Tecnologie innovative per l’architettura 4
  • Valutazione economica e impatto sociale di piani e progetti 10
    • Valutazione economica di piani e progetti 6
    • Impatto sociale dei mass media e delle tecnologie avanzate 4
  • Fisica tecnica ambientale 6
  • Diritto amministrativo per l’architettura e l’urbanistica 6
  • Materie e attività a scelta 8
    • Composizione architettonica e urbana
    • Progetto e costruzione dell’architettura
    • Progetto dell’edificio: prestazioni ambientali, energetiche, strutturali e tecnologiche
    • Restauro e riuso dell’architettura
    • Urbanistica, paesaggio e territorio
  • Tirocinio 4

Cosa ti aspetta dopo la laurea

II corso forma una figura di laureato che, dopo il superamento dell’Esame di Stato, possa svolgere autonomamente l’attività professionale di architetto, pianificatore della città e del territorio, paesaggista e conservatore/restauratore. Da laureato potrai assumere ruoli di elevata responsabilità in istituzioni ed enti pubblici e privati (enti istituzionali, aziende pubbliche e private, società di progettazione), operanti nei campi della costruzione e trasformazione degli insediamenti antropici e del territorio. Per approfondire le competenze professionali acquisite nel percorso formativo sono in atto più di mille convenzioni con enti pubblici, imprese e studi professionali, anche stranieri, per permetterti lo svolgimento di tirocini e stage prima e dopo la laurea. Ti sarà inoltre possibile proseguire la formazione accademica, frequentando il Master europeo in Rigenerazione urbana o il Dottorato di ricerca in Architettura e Ingegneria Civile.

Dati generali

  • Tipologia e durata

    Laurea magistrale (2 anni)

  • Classe di laurea

    LM-4 Classe delle lauree magistrali in Architettura e ingegneria edile-architettura

  • Referenti per l’orientamento

    Prof. Andrea Zerbi andrea.zerbi@unipr.it

  • Dipartimento

    Dipartimento di Ingegneria e Architettura – dia.unipr.it Parco Area delle Scienze, 181/A – Campus Universitario